Phubbing : Quando il tuo partner preferisce lo smartphone.

Nella vita di ogni coppia spesso si scopre il terzo incomodo, e non stiamo parlando dell’amante ma bensì dello smartphone.

Il cellulare è diventato negli anni un oggetto di uso quotidiano, ma con gli anni si è evoluto portando le persone ad essere perennemente connessa. Un esempio, basta salire su un mezzo pubblico e vedere il 90% delle persone con il naso all’ingiù a guardare lo smartphone.

Una notifica su facebook, un messaggio whatsapp, un nuovo follower su twitter, una email e subito scatta l’impulso a controllare il telefono. Spesso lo facciamo anche se abbiamo di fronte il nostro partner o un amico.

Il phubbing, quindi, indica l’atto di trascurare qualcuno, mentre si è in sua compagnia, dedicandosi al proprio telefono.

Si chiama “partner phubbing”, da “snubbing” (snobbare) e “phone” (telefono): lo fa chi trascura, in modo assai poco educato, la persona con cui si è impegnati, non importa dove e in quale occasione, per controllare compulsivamente lo smartphone.

Secondo una ricerca, più del 30% delle persone non riceve le giuste attenzioni dal partner e nel 20% dei casi, è il telefono la causa scatenante. Non è la gelosia o la paura di essere traditi a farne da padrone, ma la sensazione di essere trascurati e lasciati soli. Nella coppia non è nemmeno più questione di tradimento, ma proprio di trascuratezza. È come essere trasparenti.

Secondo una ricerca di Meredith’s Parents Network, il 12% delle donne utilizza il telefono mentre si scambia effusioni con il partner e il 21% confessa di usarlo anche in bagno. Una indagine di Harris Interactive, fatta su 2mila utenti statunitensi, invece, dice che al termine dell’amplesso una persona su cinque si butta fra le braccia (si tuffa nella tastiera touch) del proprio telefonino intelligente. Il 40% degli utenti si porta lo smartphone anche in bagno, il 30% lo utilizza a pranzo o cena con altre persone e per il 58% non passa ora senza dare una controllatina al display.

il phubbing ha un effetto indiretto sul livello di benessere e depressione del partner, agendo attraverso la riduzione della soddisfazione di coppia e della soddisfazione di vita. Quest’effetto indiretto del phubbing è ancora più forte nei partner con uno stile di attaccamento di tipo ansioso, ovvero coloro che non avevano avuto nell’infanzia un rapporto con i genitori basato sulla totale sicurezza della loro presenza.

Buon phubbing !!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...